PROPOSTA EDUCATIVA MESE DI FEBBRAIO

PROPOSTA EDUCATIVA  MESE DI FEBBRAIO

LABORATORIO LOGICO-MATEMATICO

La matematica non è una scienza.  La scienza studia ciò che esiste. La matematica è l’insieme di strutture che crea il mio cervello.  La struttura la devo creare dentro di me. Nasce dall’azione, trae origine dall’agire. Per capire la matematica il devo far muovere il bambino, la parte del corpo è fondamentale. Il mio corpo diventa, destra/sinistra/ sopra/sotto…..

Il primo approccio al numero è la misura. La misura è un numero che proviene da situazioni di confronto. Per il bambino di ¾ anni è solo un confronto di tipo diretto, per il bambino di 5 anni possiamo utilizzare anche il confronto di tipo indiretto (campione).

Affinchè il bambino sviluppi il pensiero logico matematico è importante che eserciti la capacità di cogliere le differenze quantitative, di confrontare le quantità numeriche, di riconoscere le quantità uguali, maggiori e minori e acquisisca le abilità matematiche relative alla soluzione di problemi (problem-solving)

Per questo motivo deve:

  • Conoscere i simboli numerici e le relative quantità.
  • Conseguire la capacità di raggruppare, ordinare, seriare e misurare.
  • Saper fare piccole operazioni di matematica.
  • Costruire insiemi.

 

Il laboratorio si sviluppa in 10 incontri così suddivisi:

 

 

LABORATORI LOGICO MATEMATICO

1° INCONTRO: Giochi a squadre

Materiali: cerchi,  corde,  mattoncini morbidi di plastica, palline di plastica,  fogli con 2 cerchi disegnati, blocchi logici, telo per coprire, pennarelli.

I bambini vengono divisi in 2 squadre,  ogni squadra avrà un colore  identificativo.

Attività 1: si posizionano 2 corde (lunga e corta) sul pavimento per formare 2 cerchi che si incrociano creando tre aree. I bambini dovranno lanciare una pallina all’interno di una delle aree,  i  punti realizzati dipendono da dove rimbalzerà la palla, 1 punto al cerchio grande, 2 punti cerchio medio e 3 punti l’intersezione. Questi punti verranno segnati con dei mattoncini di plastica alla fine di ogni turno. I bambini faranno il paragone d’altezza di ogni torre fatta con i mattoncini per capire e contare i punti ottenuti.

 

Attività 2:   si posizionano 5 birilli sul pavimento. I bambini dovranno lanciare la pallina a turno e far cadere il maggior numero di birilli. Il punteggio dipende dalla quantità di birilli caduti per terra. Questi punti verranno segnati con dei mattoncini di plastica alla fine di ogni turno. I bambini faranno il paragone d’altezza di ogni torre fatta con i mattoncini per capire e contare i punti ottenuti.

Attività 3:  si posizionano 2 cerchi incrociati per terra e si collocano dentro dei blocchi logici (quadrato, rettangolo, cerchio, triangolo dei colori primari), si invita al bambino ad osservare e memorizzare la posizione di ogni blocco logico, dopo 2 minuti si coprono i cerchi con un telo, ciascun bambino dovrà riprodurre graficamente ciò che ricorda sul foglio posizionato sul muro.

 

2° INCONTRO:  L’Altezza è una Grandezza

Materiali: strisce su cui vengono disegnati 13 quadrati 10cm x 10cm per formare la lunghezza/altezza di 130m, pennarelli.

Attività: i bambini prenderanno misura della loro altezza appoggiandosi sul foglio striscia fissato al muro, con l’aiuto della maestra faranno un segno sul foglio dove arriva la propria altezza. Poi il  foglio striscia lo si posiziona sul pavimento per essere colorato dal bambino fino alla linea tracciata, per poi poterlo esporre e fare il paragone tra le varie altezze.(seriazione)

 

3° INCONTRO: Sotto e  Sopra

Materiali: nastro, gommoni, tavoli, scala, sedie, ecc

Attività: legare il nastro alla vita di ognun bambino, fare consapevolezza usando il pensiero ipotetico,  quale parte del corpo ha sotto il nastro e quale parte ha sopra, facendoli nominare ogni parte del suo corpo. Verrà allestito un percorso psicomotorio con dei gommoni, sedie, scale, ecc per passare sotto o sopra in ogni parte del percorso. I bambini dovranno verbalizzare se passeranno sopra o sotto.

 

4° INCONTRO:  Gioco e conosco i Numeri

Materiali: cerchi e carte simbolo

Attività 1 : posizionare sparse le carte simbolo sul pavimento, chiedere ai bambini di nominare ogni carte per i riconoscimento dei numeri.

Attività 2:  posizionare dei cerchi in fila sul pavimento, davanti a loro collocare delle carte simbolo, chiedere al bambino di posizionarsi nel cerchio numero 3 ad esempio per poi cambiare al posto 6, il bambino dovrà contare quanti posti ci sono dal 3 al 6. Quest’attività si proporrà anche con il conto alla rovescia (gruppo dei grandi)

Attività 3: ogni bambino ha scelto il suo numero preferito verbalizzando il perché della sua scelta

 

 

 

5° incontro:  I numeri e  le carte immagini

Materiali:  cerchi, carte simbolo, carte immagini, materiale vario: costruzioni, tappi, ecc.

Attività 1: prima dell’incontro posizionare dei cerchi  in fila sul pavimento, e  dentro al cerchio collocare delle carte simbolo. Si presentano le carte immagimi. I bambini dovranno posizionare in  corrispondenza dei cerchi le carte immagini attraverso diversi giochi.

Attività 2: Si chiederà al bambino di inserire nel cerchio la quantità esatta di oggetti indicati dalle carte.

 

6° INCONTRO: I numeri e  le carte bolloni

Materiali: cerchi, carte simbolo, carte immagine, scheda di verifica.

Attività:  prima dell’incontro posizionare dei cerchi sul pavimento, e  davanti  al cerchio collocare delle carte simbolo e carte immagine e si consegnerà una scheda di verifica  in cui verrà chiesto al bambino di disegnare la quantità esatta richiesta dal simbolo.

 

 

7° INCONTRO: Le  3 tipologie di carte

Materiali: cerchi e carte simbolo, carte immagini, e carte bolloni.

Attività: Si presentano le carte bolloni. Si chiede al bambino di verbalizzare la quantità disegnata, per poi abbinare le altre tipologia di carte in modo corretto, realizzando le tre file corrette di carte: simbolo, immagini e bolloni.

 

8° INCONTRO: Gioco dei Dadi

Materiali:  2 dadi di 2 colori diversi.

Attività 1 : si dividono i bambini in 2 squadre e si consegna loro un dado di diverso colore: a turno ciascun bambino dovrà lanciare il dado, contare i punti fatti e impilare il numero di mattoncini corrispondenti.

Attività 2: si posizionano 10 cerchi in fila sul pavimento, il bambino dovrà lanciare il dado e saltare nei cerchi secondo il numero ottenuto dal lancio del dado.. Si farà lo stesso gioco a coppie, così da poter evidenziare bene le differenze di quantità (più avanti ….di quanto?) ed in fine si terrà il punteggio come fatto in precedenza con i mattoncini. Vince chi ha più mattoncini.

 

9° INCONTRO: Uno – Pochi – Tanti

Materiali: 3 cerchi, scheda verifica, materiale vario: costruzioni, tappi, ecc.

Attività: si posizionano 3 cerchi e per ciascuno verranno inseriti degli oggetti nella quantità corretta ( uno – pochi – tanti). In un primo momento verrà chiesto al bambino di riempire i cerchi rispettando le quantità richieste e successivamente verrà chiesto loro di disegnarle sulla scheda verifica. (introdurre concetto di “insieme vuoto” per il gruppo dei grandi)

 

10° INCONTRO:  Il Gioco del Mondo

Materiali:  sasso, gessetto, materiali vario

Attività: i bambini devono lanciare il sasso partendo dalla casella numero 1, saltellare a piedi pari, recuperare il sasso e tornare al punto di partenza, rispettando l’ordine corretto dei numeri fino al 10.

 

 

 

ATTIVITA’ DI SEZIONE

 

In sezione si prosegue con il rinforzo dei concetti topologici e con attività legate alla logico-matematica (classificazioni/seriazioni/insiemistica) utilizzando l’attività psicomotoria, manipolativa e grafico-pittorica consona all’età dei singoli bambini.

Le verifiche dei concetti verranno valutate, per i bambini di 5 anni, attraverso schede didattiche proposte sul  “quaderno” individuale.

 

-Arret e Anul si trovano sulle sponde del FIUME.

I bambini analizzano “L?AMBIENTE FIUME” e realizzano in collaborazione con tutte le sezioni un pannello da apporre nel corridoio della scuola.

 

-Prosegue l’attività relativa al “vocabolario del mese” con l’acquisizione di alcuni termini specifici del linguaggio matematico (insieme, intersezione ecc…)

 

-Continua settimanalmente l’attività IRC con le proposte già presentate nella progettualità del mese di Gennaio